Le Guide della Serie A: Cremona

Se volete bere un aperitivo prima della partita, il consiglio è di bussare alla porta di Enoteca Cremona in Via Platina 18, pieno centro. Poesia di vini, bella collezione di salumi ‘autoctoni’ (chiedete qualche fetta della mariola di Molinari) e qualche formaggio locale e non. Tutto comunque fatto bene e con grande competenza.

enoteca cremona

 

enoteca

Altro aperitivo di qualità, al Bar Gelateria San Giorgio, Via Dante 2: tanti vini naturali, triple A e cose fatte per bene. Per i tradizionalisti non mancano champagne o Bellavista. Prezzi più che onesti. Mio consiglio: Renosu di Dettori (la Sardegna più verace) o Soave di Gini, a 3 euro al bicchiere. Tra l’altro il locale si trova non lontano dal PalaRadi.

Nel dopo partita, se volete andare fuori dal coro e non mangiare la solita pizza, consigliatissimo (prenotate e segnalate l’orario di arrivo…) Osteria degli Archi, corso XX settembre 14, anche questo locale affacciato nel quadrilatero principale del cuore della città. Emanuele Mosconi, allievo in passato dello chef Paul Bocuse, propone una cucina in cui la qualità del prodotto è al centro di tutto. Il mio podio: quaglietta con contorni di funghi, la sua splendida culatta ed il manzo in generale, che sia una tagliata o una battuta al coltello. Atmosfera informale, ma curata, si mangia fino a tardi e si beve anche bene.

archi

Per dormire due scelte agli antipodi, ma di qualità. Dall’amico Bebo Lacchini, in città, nella via (stupenda) che sta in mezzo agli ultimi due indirizzi: Delle Arti Design Hotel, via Bonomelli 8. Non manca nulla, soprattutto la cortesia.

dellearti

Se volete una scelta diversa, caldeggio, Azienda Agricola Lagoscuro, Via Pagliari 54, Stagno Lombardo, a sette chilometri da Cremona. Avete già letto su questo blog in passato: chiostro del 600, tutti i prodotti vengono dall’azienda, certificata da anni biologica. Si dorme in un contesto da favola, si fa colazione con pane salame, formaggi e marmellate preparate dalle mani sapienti di Luca, Fabio e Federica Grasselli. La domenica si può anche pranzare: sul cibo inutile aggiungere altro, dovete provare, la carta dei vini propone solo etichette naturali.

 

lagoscuro

 

lagoscuro2

SlideHome_21

Se restate in città la colazione è d’obbligo da Ebbli, via Cavallotti 5, centrissimo.

insegna-hebbli

 

ALTRI CONSIGLI

ALESSANDRO ROSSI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...