Il (pauroso) Patatonno di Robledo

Coach Luca Robledo alza il tiro e il tonnellaggio. Ecco a voi il mostruoso patatonno di famiglia…

PATATONNO

Ricetta di mare di famiglia; ovviamente lo si puo’ fare in qualunque periodo dell’anno, ma la mia mamma lo fa solo d’estate, il che fa rievocare una certa nostalgia…

INGREDIENTI:

amore

patate bianche

tonno sott’olio d’oliva

capperi di Pantelleria sotto sale

olive nere di Gaeta appassite al forno

di basilico fresco

di menta fresca

due filetti di acciughe sott’olio d’oliva

grattugiata di scorza di limone di giardino, a scorza sottile, non trattato

maionese

sale

PROCEDIMENTO:

Lessare le patate con tutta la buccia in acqua salata e, quando sono cotte ma non sfaldate, sbucciarle e passarle al passaverdure con il setaccio sottile ancora calde; schiacciare i trucioli di patate con una forchetta man mano che cadono in un recipiente tondo e capace, così da impedire che, una volta terminata l’intera operazione, si siano raffreddati e il composto presenti grumi; aggiungere all’impasto di patate il tonno sbriciolato e un po’ scolato del suo olio, i capperi prima rinvenuti in acqua e poi strizzati e fatti a pezzetti, le olive snocciolate e fatte a pezzetti, le acciughe a pezzetti piccolissimi, le foglie di basilico e menta tritate fini, la buccia grattugiata del limone, un cucchiaio di maionese; amalgamare il tutto in modo da ottenere un impasto morbido ed omogeneo, nel quale non si devono notare i singoli ingredienti, specialmente il tonno che deve scomparire alla vista; trasferire l’impasto ottenuto in uno stampo; coprire con pellicola trasparente e mettere in frigo per almeno due ore; sformare in un piatto e decorare il “patatonno” secondo la propria fantasia ( pomodori, zucchine, menta ecc..), avendolo prima pennellato con un velo ( anche due) di maionese.

P.S.

Questa ricetta è la più completa; se però non sono graditi i capperi, le olive e le acciughe, se ne può fare a meno, ed il risultato sarà altrettanto gradevole e saporito

P.P.S.  il patatonno puo’ anche essere usato per stuccare i muri

Alla settimana prossima

 Luca Robledo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...