In Sardegna con la Colazione del campione: a me le paste

Immagine

Dopo la rubrica della Taverna del Ciccione Mannaro che tornerà a breve credo che BasketKitchen abbia bisogno di aprire una nuova discussione. Partiamo dalla Colazione del campione? Apriamo con quella di noi sassaresi. Adoro i croissant francesi, i bomboloni sono una vera goduria ma a Sassari non solo c’è il mare (a pochi chilometri) come dice sempre coach Meo Sacchetti ma hanno persino “le paste”. Le brioches della colazione impallidiscono di fronte alle “paste”, un trionfo di sapori ma anche colori. E in certi momenti devo ammettere che mi mancano proprio (del resto Veronica Deriu nata a Sassari…), creano una vera e propria dipendenza.

La regina delle paste

Nella hit parade delle paste da colazione vince su tutti la “pesca” che deve il suo nome a colore – rosa pesca  appunto – e alla forma: in realtà sarebbero due pesche vicine. A differenza del pasticcino che si trova “in continente” come dicono i sardi, quelle sassaresi sono nell’ordine: grandi e ripiene di crema.

E le sue sorelle 

Il paradiso dei golosi: molto buone anche le “sorelle”, c’è l’imbarazzo della scelta dalle frittelle con o senza crema, ancora le “ciabatte” ovvero pasta sfoglia ripiena di crema. Particolari i diplomatici – rettangoli di sfoglia sottile con ripieno di pan di spagna colorato di rosa aromatizzato.

Suggerimenti

Dove far colazione dunque se, cari baskettari, siete a Sassari? Spesso le paste si trovano ovviamente nei bar ma il posto migliore è ovviamente la pasticceria: infatti i sassaresi usano comprarsi il vassoio di paste portandosele a casa e d’estate, lo ammetto, il sassarese se le porta in spiaggia, oppure le trovi nei chioschetti in riva al mare a Platamona (vedi foto).

Immagine

Nel quartiere di Latte Dolce, alla periferia di Sassari non proprio chic ma dove si possono fare buoni acquisti, vi consigliamo “Gustose Delizie” in via Vittorio Bottego. Sono giovani ma il pasticcere è davvero super, ci sono sia le paste normali che lo sfizioso formato mignon, ci sono poi altri laboratori (come li chiamano in Sardegna), una storica è quella di Lella Proto al Monte: in mezzo ai palazzi di casa di edilizia popolare c’è questo vecchio negozio piccolo piccolo in via Carducci: c’è solo una porticina di ingresso. Storiche e monumentali le paste e i dolci tutti di Gavino Murittu, in via Annunzio Cervi.  Ovviamente le paste si trovano buone in tutta la zona di Sassari, Sorso, fino ad Alghero, Stintino solo per citare alcune località amene di vacanza.

Per la prossima puntata di “Colazione del campione” io rilancerei con una “Sienata di catega”: la colazione da Sinatti, grazie a Beppe Nigro

Veronica Deriu

Annunci

1 commento

  1. L’ha ribloggato su BasketKitchene ha commentato:

    Il pezzo di Veronica Deriu per una grande colazione in terra sarda…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...