Una roba veloce

Se andate ad Avellino, scegliete Martella e i suoi paccheri amalgamati.
Semplici e straordinari.
Anche in uno dei migliori ristoranti italiani, da Vittorio a Brusaporto, i paccheri carichi di pomodoro e parmigiano sono un must: te li amalgano in pentola, a tavola, davanti ai tuoi occhi.
Questa sera li ho riproposti, carichi di salsa, alio, oglio, peperoncino, quintali di parmigiano e una variazione sul tema: qualche pomodoro ciliegino di Sicilia semisecco.
Niente male, ragazzi.
Ho accompagnato il piatto con qualche calice di Arche’, la meravigliosa croatina secca di La Colombera.

20120308-224103.jpg

Annunci

2 commenti

  1. Alternativa per il pacchero: pomodori “Piccadilly” (San Marzano piccoli) tagliati a metà e messi in una pirofila conditi con sale, abbondanti capperini ed origano ed una spolveratina di zucchero per togliere acidità al pomodoro. In forno per una quarantina di minuti a 180° e comunque sino a quando i pomodori sono appassiti e si comincia a caramellizzare il fondo. Scolare i paccheri e condirli nella teglia.

    Saluti da TiroLibero

  2. Ah, dimenticavo… Aglio come se piovesse ed olio extra vergine d’oliva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...